Gazzetta.it ha riportato le dichiarazioni di Gino Sirci, presidente della Sir Safety Perugia, rilasciate a margine della sfida di ieri contro Vibo Valentia.

Parole che non lasciano molto spazio all’immaginazione in vista della prossima stagione.

«Si, abbiamo raggiunto l’accordo in tutto e per tutto per un biennale sia per Atanasijevic che Podrascanin – riporta Antonello Menconi – e io ho già messo la mia firma sui due accordi, visto che sarò fuori per lavoro. Il nostro futuro riparte da loro e non da Zaytsev, che ha ormai deciso di tornare a fare l’opposto e quindi ormai riteniamo che andrà altrove».

Un vero peccato, considerando i risultati raggiunti insieme quest’anno: la vittoria della Supercoppa e della Coppa Italia, primi titoli nella giovane storia della società perugina. Una serie di prove complessivamente convincenti da banda: non tanto in attacco quanto, piuttosto, in ricezione (29% di palla perfetta in Superlega, non distante dal 30% di Juantorena). Ma soprattutto un’amalgama di squadra costruita con lavoro e fatica.

Sirci ha parlato anche dell’obiettivo Leon. «Oggi siamo un po’ più fiduciosi. Ha praticamente lasciato Kazan e se sceglierà di avere ancora un ingaggio a cui è stato abituato in Russia sceglierà il Giappone, la Corea o la Cina. Altrimenti noi siamo in prima fila con un ingaggio, che lui sa essere appena inferiore, ma con altri aspetti positivi».

Dove andrà ora lo Zar? Sono ufficialmente aperte le scommesse.

Perugia Zaytsev zar Ivan

La festa di Perugia dopo la vittoria della Coppa Italia