Le azzurre si qualificano alle Final Six di Nations League da quarte classificate. L’appuntamento è ora in Cina dal 2 al 6 luglio. Sarà una bella lotta per la vittoria finale.

Foto dalla pagina FB ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo

L’Italia chiude l’ultimo round della prima fase di Volley Nations League con una vittoria sulla Turchia e due sconfitte con Brasile e Belgio.

Risultati ininfluenti, poiché le ragazze di Mazzanti erano già qualificate alle Final Six di Nanchino in virtù del già ottimo percorso completato in precedenza.

Le nostre connazionali si piazzano al quarto posto in classifica a quota 34 punti, a una di ritardo dal trio di testa formato da Cina, Stati Uniti e Brasile, tutte e tre clamorosamente a pari merito ma con le asiatiche davanti per differenza set.

Le altre qualificate sono Turchia e Polonia.

Nei tre match dell’ultimo round in scena ad Ankara, il coach italiano fa riposare quasi tutte le big, compresa Paola Egonu che non è nemmeno partita con le sue compagne.

Tra le giovanissime, confortante la continua crescita di Elena Pietrini (19 anni) in banda e di Sara Fahr (17) al centro, a testimonianza della profondità della rosa a disposizione di Mazzanti in un periodo raramente così florido per il movimento pallavolistico femminile del Belpaese.

Foto dalla pagina FB ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo

VOLLEY FEMMINILE, NATIONS LEAGUE 2019: LA CLASSIFICA

  1. Cina 35
  2. Usa 35
  3. Brasile 35
  4. Italia 34
  5. Turchia 32
  6. Polonia 26
  7. Belgio 22
  8. Repubblica Dominicana 22
  9. Giappone 22
  10. Germania 21
  11. Olanda 20
  12. Thailandia 16
  13. Serbia 15
  14. Russia 10
  15. Corea del Sud 9
  16. Bulgaria 7

LE GRANDI ESCLUSE: NIENTE FINAL SIX PER LA SERBIA

Serbia, Olanda, Russia e Giappone. Questi i nomi delle grandi nazionali che non si sono qualificate alla fase finale della competizione.

Nomi altisosanti che, come abbiamo fatto per gli uomini, impongono una riflessione sull’effettiva importanza di una manifestazione che non qualifica né a Olimpiadi né ai prossimi Mondiali.

Al netto di questa considerazione, le nostre connazionali hanno ampiamente meritato la loro classifica e le cosiddette “seconde linee” non hanno mai fatto rimpiangere le intoccabili.

Molte di loro rientreranno quindi nei ranghi per l’ultima fatica di questa Nations League 2019: le Final Six in scena a Nanchino dal 2 al 6 luglio.

La formula è quella del doppio girone da tre squadre, con qualificazione in semifinale delle due meglio piazzate di ogni raggruppamento.

Un obiettivo alla portata di Chirichella e compagne che, fresche dell’argento mondiale, voleranno in Cina per cercare un nuovo podio e che nel proprio gruppo se la dovranno vedere proprio con le padrone di casa.

Foto dalla pagina FB ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo