Tanti auguri a Luca Cantagalli. Il “bazooka” della generazione dei fenomeni guidata da Julio Velasco vincitore di due mondiali e tre europei festeggia oggi 52 anni!

Tanti auguri a Luca Cantagalli, il "bazooka" della generazione dei fenomeni guidata da Julio Velasco vincitore di due mondiali e tre europei.

Un giovane Luca Cantagalli, leggenda di Modena Volley e della nazionale italiana.

TANTI AUGURI BAZOOKA!

30 trofei con i club e 9 con la nazionale, impreziositi da un argento olimpico ad Atlanta 1996. A volte bastano i numeri per descrivere la grandezza di un atleta.

Luca Cantagalli, reggiano di Cavriago, è stato un protagonista assoluto di quella irripetibile generazione di fenomeni che ha incantato il mondo della pallavolo negli anni ’90 sotto la sapiente guida del maestro Julio Velasco.

“Bazooka”, così soprannominato per la potenza delle sue schiacciate, ha contribuito a far grande ogni squadra in cui ha giocato, a cominciare da Modena. La formazione gialloblù ha infatti conquistato 40 titoli nella propria storia, 28 dei quali vinti insieme a Cantagalli.

Un giocatore che ha provato a lasciare l’Emilia per due volte, intervallando l’avventura tra le fila dei canarini con le esperienze a Treviso, dove ha vinto una Coppa Italia, e a Palermo, dove ha messo in bacheca una Coppa Cev. Ma il richiamo di Modena, società che ha dominato in lungo e in largo in Italia e in Europa, è sempre stato troppo forte per lui.

E in nazionale? 4 World League, 3 Europei, 2 Mondiali e quel maledetto argento olimpico, unico vero rammarico da parte di quella che è stata la nazionale più forte della storia del volley.

Un secondo posto che però non cancella  una carriera straordinaria e che auguriamo anche al figlio Diego, classe ’99, che oggi gioca per il Club Italia Crai Roma in serie A2.

Di tutte i successi dell’ex schiacchiatore azzurro, probabilmente quella del mondiale 1994 è stata la più significativa. Perché? Beh, provate a indovinare chi aveva messo in campo l’ace decisivo per la vittoria in finale contro l’Olanda…

Siamo pronti a rinfrescarvi la memoria, a patto che abbiate i fazzoletti a portata di mano.

E allora tanti auguri Bazooka e grazie per averci fatto innamorare di questo sport!