“The moment is now”. Le ragazze della Nazionale Under 18 lo hanno avuto scritto sul braccio fin dalla prima partita del Mondiale. E avevano ragione: il loro momento è arrivato.

L’Italia è campione del Mondo 2017.

Dopo aver sfoderato un miracolo in semifinale contro la Turchia (rimontando uno svantaggio di 24 a 18 nel 4° e ultimo set), le azzurre hanno battuto in finale la Repubblica Dominicana.

In un match altalenante come solo le squadre giovanili sanno regalare, alla fine l’Italia ha prevalso. Il destino ha voluto che il punto decisivo sia stato siglato nel modo più improbabile: in palleggio. Una parabola morbida, piazzata da Terry Enweonwu nell’angolino, a scavalcare le avversarie impotenti. Degna conclusione di un’avventura epica.

Cosa ci dice questo risultato?

In poche parole che l’Italia, a livello giovanile, è una vera superpotenza.

Le ragazze conquistano il titolo mondiale Under 18 per la seconda edizione consecutiva, confermando il trionfo del 2015. L’Under 19 maschile, nel frattempo, ha ottenuto un buon nono posto nella rassegna planetaria.

Questi risultati non sono frutto del caso. Sono, invece, la prova di un ottimo lavoro sul piano tecnico di cui l’intero movimento degli allenatori, a partire dal Minivolley, dovrebbe andare fiero.

La sfida, ora, sarà traghettare questo giovane patrimonio verso la serie A. E verso le Nazionali maggiori.

Italia volley femminile campione

La festa della Nazionale Under 18