Francesca Villani (foto: Roberto Muliere)

Qualche settimana fa abbiamo parlato dell’importanza di Jessica Rivero in questa prima fase di campionato per la Millenium Brescia.

La giocatrice spagnola, che è stata anche top scorer tra le schiacciatrici della Lega, ha però dovuto saltare alcune partite a causa dei suoi impegni con la nazionale spagnola in vista delle qualificazioni ai prossimi Europei.

Ma proprio quando le ragazze sponsorizzate Olimpia Splendid sembravano aver perso un importante riferimento in attacco, è invece salita in cattedra Francesca Villani.

La schiacciatrice toscana è stata spesso decisiva negli ultimi incontri e le sue statistiche sono salite vertiginosamente, tanto da arrivare al secondo posto nella classifica dei punti realizzati tra le atlete del suo ruolo.

Sono infatti 189 i palloni messi a terra in stagione dalla 23enne ex Olbia. Numeri importanti che la proiettano alle spalle solamente di Anthi Vasilantonaki, autrice finora di 211 punti con la maglia di Filottrano.

Facile quindi immaginare perché i tifosi bresciani le abbiano affidato il soprannome “bazooka”, che la numero 9 si porta dietro dalla scorsa annata in A2.

«È un soprannome che mi piace e che mi dà molta carica durante le partite, anche se non è troppo femminile…», ha dichiarato Francesca sui canali social ufficiali della società.

Ed è anche grazie alle sue prestazioni che le leonesse sono ora salite all’ottavo posto della graduatoria a quota 20, con un più che rassicurante margine di 15 lunghezze sulla zona retrocessione a 9 sfide dal termine della regular season.

La neopromossa pensa però in grande e l’obiettivo, sfumata per un soffio la qualificazione alla Coppa Italia, rimane quello di mantenere l’attuale posizione per accedere così ai playoff scudetto.

Un traguardo ambizioso per la formazione di coach Mazzola che ha dimostrato di non essere semplicemente di passaggio in questa categoria.